Tuffi liberi

L’altro fratello

Stare in Villa o in piazza era come stare nella nostra stanza. Lucera era la nostra stanza ripetuta mille volte con tutte le porte aperte...

Tuffi liberi

Casa

Esso – come chiamarlo? l’essere, la cosa… usare il solo pronome non era forse la soluzione linguistica più accettabile? – in casa c’era sempre. Potevi non vederlo per giorni, ma c’era.

Tuffi liberi

La vedetta

Mi sembra quasi di star per morire, ma sicuramente non è questo il modo giusto di morire, dall’altra parte del muro sento che c’è la vita in tutta la sua forza...

Tuffi liberi

Vincere

Una cascata scroscia con fracasso, ma è musica per le sue orecchie; saldo sullo sgabello, le mani sui fianchi, la schiena curva, il vecchio sta ansimando. Non guarda le monete, le ascolta, le conta col pensiero...

Tuffi liberi

La scintilla

Cercò di consolarmi, ma non volli. Credevo che non ce ne fosse bisogno...

Tuffi liberi

Le cose ingiuste

Dal frigorifero prendo una coca ma non è light come dovrebbe essere così urlo perché questa coca non è light?