3cento

Colpo di sonno

Se ti incontrassi per caso, una sera, un aperitivo sul mare, una festa, un compleanno, un matrimonio di amici comuni – ormai abbiamo l’età – se capitasse, mi piacerebbe riuscire a guadarti negli occhi con uno sguardo saldo e profondo che non mi hai mai visto, e chiederti una cosa.
Perché mentre ero appoggiata alla tua spalla, sul sedile di fianco al tuo a bordo dello shuttle per l’aeroporto De Gaulle, Parigi, dieci anni fa, e fingevo di dormire, io l’ho sentita la cauta e circospetta dolcezza della tua testa che si appoggiava sulla mia. E se ti incontrassi ora, a distanza di anni, vorrei chiedertelo e sapere se, magari, non fosse stato solo un colpo di sonno.

                                                                                                                        Alessandra Chiappori

Un pensiero riguardo “Colpo di sonno”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...